LE BATTAGLIE

L’antico come metafora

…Queste opere ispirate al tema della battaglia -tema metaforico quant’altro mai, giacché, nell’atto stesso di raccontare la violenza, la sublima in rito stilistico, liberandola dai sordidi afrori a raffigurazioni paesaggistiche di più largo orizzonte. Qui l’aspetto citazionista si fa più sottile e stratificato, giacché, non sempre i paesaggi sono fuori dalla realtà attuale, anche se l’artista evita con cura notazioni continenti. Ma essi sono, in ogni caso, paesaggi antichi: sia perché, rappresentano nella natura costruzioni classiche – si badi, per lo più diroccate, quindi il classico  come era  visto e registrato e vagheggiato dai pittori tra il sei e settecento-;siam perché, esplicitamente ripetono tagli e soluzioni compositore di maestri dei secoli passati, anche senza imitarne in maniera diretta le opere specifiche. E come una sollecitazione della memoria, un discorso rivolto ad altri cultori d’arte, un appello al deposito di immagini che ciascuno conserva in sé, non importa se chiare e nettamente individuabili, immagini quali emozioni….

Rossana BOSSAGLIA